Pensieri al tramonto (X)

Raccolta di tramonti e pensieri dalla quarantena.
Parte X: da lunedì 18 a domenica 24 maggio 2020.

Aprono i locali con le loro distanze, la gente si riversa nelle strade per la preoccupazione per chi teme un ritorno dei contagi. Buona parte della popolazione porta la mascherina al polso, se la porta, e la restante assiste impotente e preoccupata. Ma i numeri continuano ad essere buoni, e siamo ormai fuori dalla quarantena, forse dalla pandemia. Andrà così? Speriamo, così che si chiuda pian piano questa drammatica vicenda. Così come con questo articolo si chiude anche questa mia serie di tramonti, di ricordi e pensieri in tempo reale.

Anche le immagini di questa settimana sono belle e positive, al fresco di tramonti o al parco. Con i locali aperti ho potuto anche riprendere l’abitudine di leggere sorseggiando una birra, e ne ho approfittato per salutare gli amici dei locali dopo un periodo per loro molto difficile. A loro e a tutti noi, un augurio dunque di giornate sempre più serene.

Questo nostro viaggio dallo scorso 11 marzo ad oggi è stato complicato. Non averlo fatto da solo condividendolo con voi è stato per me sollievo e privilegio. Di cui vi ringrazio.

—ooo0ooo—

lunedì 18 maggio, ponte Settimia Spizzichino (Garbatella, Roma)

Liberi tutti
Liberi tutti: caffè in tazzina, tavolini e sedie, parrucchieri e barbieri, e tanta gente. Una nuova fase, una bella giornata, meno di 100 le anime perdute come fu il 7 marzo. Tutto bello, ma perché la mascherina al polso? 😎☀️📷

—ooo0ooo—

lunedì 18 maggio ore 18:00, Pizzeria Garbatella (Garbatella, Roma)

Poco prima, riprendendo le buone abitudini… 😎📖🍺

Pizzeria Garbatella‘ (Birra Moretti)
“Ma per far correre le macchine occorrevano strade e autostrade. E poi case. Tante. Belle o brutte non importava. L’importante era dare un tetto non solo a chi l’aveva perduto durante la guerra ma anche ai tanti che avevano iniziato a muoversi: transumanze di necessità più che di passione.”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

martedì 19 maggio ore 7:00, La Foresta d’Acciaio (San Paolo Ostiense, Roma)

Nassiriya
Oggi ho portato Amy Winehouse fiore selvatico alla foresta d’acciaio di Nassiriya. 😎🏃‍♂️📷

—ooo0ooo—

martedì 19 maggio ore 18:00, Cookstock (Garbatella, Roma)

Cookstock‘ (Youngs Double Chocolate, stout)
“Erminia sapeva che il sabato mattina aveva il suo rituale. Azeglio se ne andava a far colazione su in collina, nella parte alta della collina di Marezzane da dove vedeva tutta la valle. Un panorama unico, almeno per lui; ci arrivava presto, si sedeva sotto l’albero, con Fioldo al fianco: era un modo per entrare in comunione con il mondo e con se stesso.”.
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

martedì 19 maggio, dal balcone di casa

Coraggio?
Ci stiamo godendo la rinnovata libertà, quasi ci sembra di vedere la fine del tunnel. Tanti hanno messo i pantaloncini e gettato la mascherina, con coraggio. Ma oggi ci sono nuove nuvole, i contagiati raddoppiano e quasi anche i morti. Forse, allora, non è coraggio quello. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

mercoledì 20 maggio ore 7:00, parco Scott (via Cristoforo Colombo, Roma)

Nuovi spazi
Oggi ho portato a correre con me Ben Harper un pochino più in là, solo un poco. 😎🏃‍♂️📷

—ooo0ooo—

mercoledì 20 maggio ore 16:00, dal balcone di casa

Clouds
Nuvole in arrivo, clouds coming… 😎☁️📷

—ooo0ooo—

mercoledì 20 maggio ore 18:00, Casetta Rossa (Garbatella, Roma)

Casetta Rossa‘ (bionda artigianale alla spina)
“Faceva freddo, normale in quella parte dell’anno. La neve caduta giorni prima rendeva tutto più attutito, e anche la calata della bara nella fossa aveva un che di poetico. Ma l’amaro in bocca restava. Una lacrima incrinava quel viso che lui cercava di tenere duro, inespressivo. Una difesa, la sua, che però dovette cedere il passo ai sentimenti quando si chinò per quell’ultimo saluto.”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

mercoledì 20 maggio, dal balcone di casa

Bolla
Non sappiamo se stiamo facendo bene eppure facciamo, ci riprendiamo libertà perdute sapendo di poterle perdere, fissiamo una luce all’orizzonte circondata di nubi. Sospesi, come in una bolla, in attesa di conferme. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

giovedì 21 maggio ore 7:00, Cimitero di guerra del Commonwealth (Testaccio, Roma)

Memoria
Con Dave Matthews verso Testaccio. Verde, mura, memoria. 😎🏃‍♂️📷

—ooo0ooo—

giovedì 21 maggio ore 18:00, Radice (Ostiense, Roma)

Radice‘ (Gotha Hibu, tripel)
“La terra dello spritz, fatto come si deve: vino bianco locale (genuino), con un po’ d’acqua all’origine, poi diventata soda. Una fettina di limone a combinare il tutto. La versione da ricchi era lo ‘spritz tajà’ (spritz corretto), che prevede l’aggiunta di Campari o Aperol. Servito in bicchierini piccoli, (‘ombrete’), così che si poteva berne in gran quantità, per lo meno così sostenevano i vecchi. Verona…”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

giovedì 21 maggio, Gasometro (Ostiense, Roma)

Voglia di vivere
I morti non calano, calano i contagi. Giornate più calde, voglia di vivere, tavolini all’aperto, negazionismi e preoccupazioni. Andiamo avanti senza sapere bene come, dobbiamo farlo. Facciamo attenzione. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

venerdì 22 maggio ore 18:00, Sorso (parco Schuster, Roma)

Sorso‘ (Five Points, luppolata pale ale)
“A quell’ora Riccardo Costalunga invece stava già in campagna da un bel pezzo. La cinquantina inoltrata ma ben portata, segno inequivocabile di una vita fatte di sane abitudini, lavorare fuori all’aria aperta a curare le sue (poche) vacche, un po’ di olivi e tanti ciliegi, un po’ di vino fatto nel pezzetto di terra ereditato dalla madre, e poi il miele, che era la sua vera passione.”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

venerdì 22 maggio, parco Schuster (San Paolo Ostiense, Roma)

Fortuna
Qualche morto e qualche contagiato in meno, tanta gente al parco tra musica cubana, palloni e biciclette. Forse la fortuna ci assiste, forse ne stiamo uscendo davvero, forse si è sofferto abbastanza. Forse. Speriamo. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

sabato 23 maggio ore 18:00, Bar Foschi (Garbatella, Roma)

Bar Foschi‘ (Ichnusa, non filtrata)
“Porterà anche lavori, come dice lei, Sindaco, ma forse non si rende conto di cosa voglia dire cambiare il paesaggio, tagliare una collina di settanta metri, insomma far sparire tutto un mondo. Ed è per quel mondo lì che la gente viene qui a camminare, a passare le domeniche e le estati, insomma a far girare l’economia, non certo per vedere una collina che non c’è più, come quella di Purano.”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

sabato 23 maggio, piazza Benedetto Brin (Garbatella, Roma)

Festa
Un bel sabato di sole, tanta gente in giro che si ritrova, spensierata. Siamo sei, due per tavolo, mi spiace, potete sedervi a questi tre tavoli. Una realtà diversa, ma finalmente una realtà di festa. La gente lo sente, e sorride. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

domenica 24 maggio ore 6:00, dal balcone di casa

Alzare gli occhi
Cosa resterà della quarantena? Esempio 2405: aver imparato ad alzare gli occhi. 😎📷❤

—ooo0ooo—

domenica 24 maggio ore 8:00, parco della Caffarella (Appio, Roma)

More in arrivo
Cielo coperto, mattinata fresca. La gente si è già sfogata, pochi ma buoni, e sportivi. E col buon Santana abbiamo visto che il raccolto di more sarà glorioso. 😎☁️🌳

—ooo0ooo—

domenica 24 maggio ore 16:00, ponte dell’Industria (Ostiense, Roma)

Compleanni
Stagione di compleanni. Il veterano ormai a 90, ancora ruspante. Anche la brontolona. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

domenica 24 maggio ore 18:00, Cookstock (Garbatella, Roma)

Cookstock‘ (Kapuziner, weissbier)
“All’interno dell’organizzazione non era mai stato un pezzo grosso; anzi, forse proprio per quello, per quel suo essere modesto, sempre a disposizione, mai arrogante e piuttosto silenzioso, era stato accettato e integrato in quell’azione. A volte, adesso, si chiedeva come mai fosse entrato in quel giro, lui che amava Melville e la sua Moby Dick, Steinbeck e gli autori americani, tanto da diventare insegnante di inglese solo per la passione che aveva di leggerli in lingua.”
Paolo Groppo, “Marne Rosse”, Casa Editrice Elmi’s World

—ooo0ooo—

domenica 24 maggio, dal balcone di casa

La fine (forse)
Niente dati dalla Lombardia e la gente si lancia nella movida. Fuori dalla quarantena, tra parrucchieri e palestre. E così son tornato sul balcone per quest’ultimo tramonto, dove tutto cominciò. Per dirvi che è stato bello scoprirli e condividerli con voi ogni giorno. Ora proveremo a vivere altro. 😎☀️📷

—ooo0ooo—

(fine parte X – fine)

2 pensieri riguardo “Pensieri al tramonto (X)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...