Parsimonia

Tramonto sul Tevere a Ponte Marconi (Roma, 2020)

La casa dei miei è al quinto piano.

Quando ero bambino, l’ascensore aveva una gettoniera per monete da 5 lire che divennero 10. A salire a volte una moneta la rimediavi, ma si doveva per forza scendere a piedi.

Di quelle scale riconosco ancora ogni imperfezione, ogni disegno sul marmo, servivano a riconoscere il piano tra un salto e l’altro, e la curva finale. Erano i tempi della parsimonia.

L’ascensore non ha più la gettoniera e mia mamma mi chiede ogni volta, anche stasera, perché continuo a scendere a piedi per le scale. Io le sorrido, e sorrido scendendo le scale.

Non sa che è colpa sua se vado giù a piedi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...